auto usate

Nel mese di ottobre le immatricolazioni di auto nuove in Europa sono diminuite dell’1,8% a 1.005.976 unità. Su base annua il calo è stato dell’1,2% in meno rispetto ai primi dieci mesi del 2010.

Calano gli acquisti di auto in Europa. Secondo l’ACEA – European Automobile Manufacturers’ Association – l’Unione europea ha registrato nel suo complesso un totale di 11.126.436 immatricolazioni di nuove auto nei primi dieci mesi del 2011, l’1,2% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In Italia anche nel mese di ottobre il calo rispetto all’anno scorso è stato consistente (-5,5%) e così in Spagna (-6,7%) mentre sono in ripresa i mercati francesi e britannici del 2,4% e 2,6% rispettivamente e rimane stabile la domanda di auto nuove in Germania.

Da gennaio a ottobre 2011 il calo di vendite in Italia è stato del -10,8% e in Spagna del -19,7% e mentre in Francia le auto vendute sono rimaste più o meno le stesse (+0,4%) e nel Regno Unito c’è stato un calo del -4,5%, Portogallo e Polonia sono scivolate rispetto all’anno precedente addirittura del 41% e del 17%. Unico mercato a salvarsi in Europa quello della Germania che segna un incremento del +9,8%. L’andamento delle economie dei rispettivi mercati di riferimento si fa sentire pesantemente sulle singole marche di auto. E’ il caso di PSA Peugeot Citroen (-6,4%), Renault (-2,6%) e Fiat (-10%). Le immatricolazioni del gruppo Volkswagen invece salgono del +4,3% portando la quota complessiva di mercato europeo della casa tedesca al 24%.