asciugacapelli migliore

Dall’invenzione dei primi asciugacapelli fino al phon migliore al mondo. Un modello silenzioso, leggero e maneggevole, creato per rispettare la natura dei capelli e per chi può permettersi il suo prezzo

L’asciugacapelli è un elettrodomestico che da sempre riscuote notevole importanza sul mercato. Esistono recensioni su ogni apparecchio con precisazioni tecniche, consigli e caratteristiche peculiari di ogni marca. Ogni anno nuovi modelli si presentano sulla scena con proprietà innovative e promesse affascinanti. Ma qual è l’asciugacapelli migliore del mondo? Lo vedremo in questo articolo.

Per alcune persone il cosiddetto phon è un oggetto da utilizzare abitualmente, regalato o acquistato da chissà quanto tempo e senza pretese: l’importante è che funzioni. Ma i nuovi modelli sul mercato testimoniano una ricerca di qualità e prestazioni che va ben al di là della semplice asciugatura dell’ultima ora. I migliori asciugacapelli permettono di ottenere pettinature e messe in piega esemplari in modo semplice, preservando i capelli dal calore eccessivo per non danneggiarli. Maneggiabilità dello strumento e rumorosità solo altre voci prese in considerazione da chi è alla ricerca di un modello veloce e sicuro che la tecnologia odierna è in grado di produrre per le chiome maschili e femminili.

Origine asciugacapelli

Del resto la storia dell’asciugacapelli racconta di un progresso continuo in linea con la società del tempo. I primi modelli di fon (scritto anche come phon o fohn) arrivarono nelle case all’incirca nel 1920, dopo che per qualche decennio erano stati disponibili solo nei saloni di bellezza. In particolare fu il francese Alexander F. Godefroy ad offrirlo per primo alle sue clienti, mentre il brevetto dell’asciugacapelli portatile casalingo risale al 1911 per mano di Gabriel Kazanjian, un americano di origine armena.

Nel frattempo gli asciugacapelli si sono diffusi in tutto il mondo, dotati di motori più o meno potenti capaci di muovere una ventola il cui flusso d’aria per scaldarsi attraversa una bobina di filo incandescente prima di uscire dall’involucro. Potenza, silenziosità e leggerezza sono da sempre le caratteristiche più richieste in ogni asciugacapelli migliore. Ma dal 1954, anno in cui uscì il primo modello con motore interno, gli asciugacapelli delle varie marche produttrici di elettrodomestici si sono evoluti differenziandosi l’un l’altro principalmente per i vari accessori di cui sono dotati.

Migliore phon al mondo

Il design degli asciugacapelli moderni è essenzialmente uguale per la maggior parti delle marche principali che da anni fanno ricerche di laboratorio per migliorarne le prestazioni e indagini di mercato in modo da adattarlo alle esigenze di un pubblico sempre più attento. Cosa inventarsi per essere riconosciuti come asciugacapelli migliore al mondo capace di contribuire quotidianamente all’igiene e alla bellezza di centinaia di milioni e milioni di donne e uomini in ogni parte del mondo?

Dyson, azienda specializzata in elettrodomestici e in particolare aspirapolvere – e non è un caso, dato che prima di inventare il phon venivano usate per asciugarsi i capelli – ha stupito tutti con il modello Supersonic che fa di velocità, leggerezza e silenziosità le caratteristiche più importanti. Per produrlo l’azienda ha dichiarato di avere utilizzato un apposito laboratorio di ricerca coinvolgendo più di 100 ingegneri per più di 4 anni.

Cos’ha di così rivoluzionario il Dyson Supersonic? Il video di presentazione sottolinea le qualità del motore, largo appena 27 mm e nascosto nel manico conferisce una maneggevolezza notevole ma è il microprocessore, quello che regola la temperatura ad essere la vera innovazione. Lontano da calori eccessivi che tendono a seccare i capelli, il flusso d’aria garantisce un’alta efficienza in tempi ridotti. Un vero oggetto di design, studiato fin nei minimi particolari con luci al led ed accessori. Unico piccolo neo il prezzo: circa 400 euro.

Articolo precedenteStreaming musica finanza e canzoni
Articolo successivoPremi pubblicità: spot tv campagne