Nelle campagne di comunicazione dei brand internazionali è sempre più importante la figura dell’artista testimonial. Cosa c’entra la musica in tutto questo?

I grandi marchi dell’industria, del commercio e dei servizi hanno nei social media un alleato fondamentale con cui fidelizzare gli utenti e costruirsi una reputazione e farsi pubblicità tra i loro clienti online.

Dopo che negli anni ’60 ci si vergognava a prestarsi ad operazioni commerciali, nel rapporto tra musica, comunicazione e marketing in America siamo un passo avanti anche rispetto alla semplice colonna sonora realizzata da un artista o tratta da un suo disco per sonorizzare uno spot.

La partnership tra brand e artista include molte altre iniziative che vanno dalla sponsorizzazione del tour fino ad eventi e video mirati diffusi in rete come nel caso di Taylor Swift che con un video postato su YouTube e sui suoi profilo social di Facebook e Twitter ha fatto sapere ai suoi milioni di fans che la Diet Coke è ‘uno dei più grandi amori della mia vita’.

Questo è solo uno dei tanti esempi che riguardano brand come L’Oreal, Lego, Dell che in queste strategie di marketing digitale stanno investendo milioni di dollari per un solo artista o per mettere il loro marchio al servizio di un’idea come nel caso di American Express che ha sponsorizzato una serie di concerti in streaming live.

Facebook, Twitter e YouTube sono i canali maggiormente sfruttati e di cui si possono immediatamente verificare i risultati con l’aumento esponenziale dei ‘Mi Piace’ o dei Followers o dei click sul canale video di un determinato marchio che utilizza un artista come testimonial. Chevrolet pubblicando un video di John Legend su YouTube ha visto aumentare i click medi giornalieri del 85%.

Ovviamente l’impatto di queste campagne sui social varia da caso a caso, i brand studiano gli artisti e i loro target di riferimento per avere i risultati migliori a tutto vantaggio del loro portafogli, forse un pò meno della loro musica che in tutto questo rischia di diventare semplice comprimario.