architetti

Si chiama ‘arcVision Prize – Women and Architecture’, il premio internazionale d’architettura istituito da Italcementi Group rivolto a valorizzare il lavoro di donne impegnate a creare strutture innovative, di qualità, cultura e sostenibilità in tutto il mondo.

Al via la seconda edizione del ‘arcVision Prize’, a premiare il progetto migliore scelto da una giuria tutta al femminile di professioniste del settore attente a valutare l’innovazione, l’efficienza e soprattutto sensibilità alle tematiche sociali ed ecologiche che architetti donne hanno esibito distinguendosi dagli altri in tutto il mondo. Sono in tutto 23 le donne architetto in gara provenienti da 16 Paesi diversi a contendersi il primato del 2014, dopo la vittoria dello scorso anno dell’architetto brasiliana Carla Juaçaba impegnata in prima linea sul tema della sostenibilità ambientale in un Paese che è il più grande e popoloso stato del Sudamerica.

Innovazione, creatività, uso di materiali riciclabili e riutilizzabili, attenzione e sensibilità al contesto sociale, interpretazione degli spazi e dei luoghi sono solo alcune delle tematiche principali che giocano un ruolo fondamentale nell’assegnazione di un premio internazionale tutto femminile. Ma soprattutto un modo per mettere finalmente in risalto il valore che stanno assumendo le donne in un ambito così tradizionalmente maschile. Non a caso il progetto e il lavoro migliore delle candidate sarà divulgato l’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna.