Presentato insieme all’iPhone 6, arriverà all’inizio del 2015 l’Apple Watch, il nuovo orologio digitale che non nasce solo come prolungamento dello smartphone avendo una serie di interessanti caratteristiche che potrebbero fare tendenza e diventare di uso comune nei prossimi anni.

Molto atteso dai tecnomaniaci dopo i modelli di smartwatch presentati da Samsung ed Lg, l’Apple Watch che qualcuno aveva preventivamente chiamato iWatch, è in realtà un orologio compatibile con iPhone 6 e iPad Air 2, ovvero un display touch con cinturino disponibile in due dimensioni quadrate da 38mm e 42mm di lato dal design molto curato disponibile in tre modelli Standard, Sport ed Edition che si differenziano per il livello delle finiture.

Apple a livello di design come al solito non lascia nulla al caso tanto che la versione Edition arriva ad avere una cassa in oro giallo o rosa 18 carati e cristallo di zaffiro, metre personalizzabili tra pelle e altri materiali sono i cinturini. Insomma il tentativo è unire l’alta orologeria classica con la tecnologia elettronica, tanto che le funzioni del nuovo orologio vengono attivate mediante una Corona Digitale multifunzione che serve per zoomare, scorrere e selezionare senza utilizzare lo schermo touch che rimane quindi libero alla visione.

Da alta orologeria è anche la precisione della’Apple Watch: non più di 50 millesimi di secondo di scarto sul tempo universale standard, con fusi orari che si impostano direttamente a seconda di dove ci si trova. Notifiche, suonerie e avvisi sono ovviamente impostabili a piacimento e quì entriamo nel dettaglio delle funzioni più propriamente tecnologiche, tra funzioni per comunicare con chiamate, email, messaggi, musica da comandare sull’iPhone e App per tenersi in forma ed allenarsi: l’orologio ad esempio capisce quanta attività fisica, esercizio si sta facendo o per quanto tempo si sta in piedi in una giornata, incoraggiando a fare meglio con obiettivi e traguardi che si posssono via via verificare.

Nell’idea dei suoi creatori l’Apple Watch dovrebbe diventare quindi un compagno inseparabile per lavoro e tempo libero, bello da vedere, i quadranti sono personalizzabili con sfondi e immagini e comodo da indossare, mentre sul lato batteria l’autonomia dovrebbe essere di circa un giorno. Un pò poco ma la ricarica potrà essere fatta in modalità wireless collegando un magnete alla cassa posteriore. Il prezzo dell’Apple Watch partirà da 354 dollari e non si vedrà nei negozi fino al 2015. Un pò caro rispetto alla concorrenza, ma su questo punto Apple non ha paura di sbagliare quando si tratta di lanciare un prodotto di tendenza.