Altoparlanti a vibrazione suonano oggetti

Gli altoparlanti a vibrazione sono dei trasduttori da applicare a superfici o oggetti per farli suonare. Ecco come ascoltare la musica di smartphone e mettori mp3 e comunicare in modo diverso anche in silenzio

Stanchi delle cuffiette? Perchè non usare altoparlanti a vibrazione per fare suonare gli oggetti? Ci sono molti modi per ascoltare le proprie canzoni preferite senza infilarsi qualcosa nelle orecchie, a cominciare dal collegare normali altoparlanti o dock station che però spesso sono troppo ingombranti per seguirci ovunque.

Gli altoparlanti a vibrazione sfruttano il classico principio della trasmissione delle onde sonore. Negli altoparlanti tradizionali lo spostamento del cono muove le molecole d’aria che vengono diffuse fino alle nostre orecchie. Ma nulla vieta di fare vibrare qualsiasi oggetto per ottenere questo scopo. Tutto avviene attraverso un trasduttore da applicare su una superficie che vibrerà proprio come un altoparlante. Sul mercato esistono diversi modelli ma in questo articolo parleremo del modello di Origaudio, giovane società americana specializzata nella realizzazioni di diffusori alternativi nella forma o nei materiali.

Altoparlanti a vibrazione

Rock-it è un altoparlante portatile a vibrazione che collegato a lettori mp3 o smartphone al posto delle cuffie, può trasformare qualsiasi superficie in una fonte sonora. Vi svegliate la mattina e volete collegarlo alla tazza del latte? Guardate fuori dalla finestra e volete collegarlo al vetro? Gli esperimenti che si possono fare attaccando Rock-it a bottiglie, contenitori, scatole, cappe della cucina, forni e via di seguito sono infiniti. Ognuno puòprovare il materiale e la forma per cui la qualità audio risulterà migliore.

Guardando il video ci si può fare un’idea: funziona meglio su scatole grandi e contenitori vuoti, che fungono da cassa di risonanza. Questo piccolo e per certi versi geniale altoparlante a vibrazione negli Usa costa meno 50 dollari, mentre in Italia lo si può trovare su siti online specializzati in audio.

Trasmissione suono con il tatto

Sfrutta più o meno lo stesso principio degli altoparlanti a vibrazione uno studio di trasmissione del suono silenziosa sviluppato nei laboratori della Disney research di Pittsburgh. Potrebbe rivoluzionare il modo in cui comunichiamo attraverso le persone o le cose grazie alle vibrazioni. L’idea è la versione tecnologica dell’Ishin-Denshin, un concetto tradizionale giapponese di comunicazione interpersonale che avviene attraverso una tacita comprensione reciproca.

L’installazione interattiva si compone di un microfono in grado di registrare i suoni trasformandoli in un segnali ad alta tensione e bassa corrente. Questi suoni creano un campo elettrostatico modulato non udibile attorno al corpo della persona. Quindi delle piccole vibrazioni che possono venire trasmesse ad un altro corpo umano o ad un oggetto attraverso il tatto.

Toccando il lobo dell’orecchio il suono viene trasferito in modo silenzioso solo alla persona che viene toccata. Dopo aver parlato al microfono, se si tocca delicatamente qualsiasi oggetto, l’oggetto si trasforma in un altoparlante e riproduce il messaggio registrato. Ovviamente la tecnologia Ishin-Den-Shin può avere molte applicazioni nella vita quotidiana. Segreti, messaggi e sussurri possono essere trasmessi da persona a persona in contatto fisico con ogni altri e la Disney conta di utilizzare il dispositivo per creare esperienze di narrazione “magiche” presso le sue attrazioni.