annunci immobiliari vendere casa

In tempi di incertezza economica conviene ancora investire i propri risparmi acquistando una casa o i prezzi delle case sono destinati a calare ancora nei prossimi anni? Il parere degli esperti.

Secondo l’Osservatorio sul Mercato Immobiliare Nomisma, punto di riferimento per gli operatori del settore, il rischio è che l’attuale congiuntura economica provochi una spirale negativa anche nel mercato immobiliare. Con il prezzo dei mutui in rialzo e le banche che chiedono sempre maggiori garanzie ai propri clienti, il rischio è che aumenti il gap tra l’offerta delle case e la domanda, con un conseguente calo dei prezzi degli appartamenti.

La tendenza, che in realtà è cominciata nel 2005, nel secondo trimestre 2011 ha visto le compravendite nelle 13 principali città calare ancora del 7% a 565mila unità vendute, un livello che non si vedeva dal 1997 e che presumibilmente tenderà a far calare ancora di più il prezzo delle case ulteriormente. Dal 2008 ad oggi il calo delle compravendite è del 33%, mentre i prezzi nel mercato residenziale sono scesi dell’8,6%, ovvero del 14% considerando l’inflazione, mentre i tempi di vendita si sono alzati, pena offrire ai compratori sostanziosi sconti dell’ordine del 15%. Insomma per chi vuole investire nel mattone sono finiti i tempi d’oro in cui le case raddoppiavano il loro valore in dieci anni o anche meno. Dal ’98 a oggi l’incremento medio dei prezzi delle case è comunque dell’80% e se consideriamo che nel 2011 la borsa ha perso il 30% contro il 3% del valore delle case, qualche ragione per considerare l’acquisto di un’appartamento per investire i propri risparmi c’è ancora, magari considerandolo più come un bene rifugio per conservare il patrimonio, piuttosto che puntando alla speculazione e al guadagno.