Acconciature femminili di vario stile

Tutte le donne prima o poi hanno voglia di cambiare pettinatura. Quali sono le acconciature femminili più belle e le extension come si fanno? Consigli e tutorial per tagli corti e lunghi e farsi le trecce senza andare dal parrucchiere

Le acconciature femminili sono una delle parti più importanti della bellezza della donna e non solo nei tempi moderni. In tutta l’evoluzione della società insieme ai tagli corti o lunghi hanno seguito mode e regole in relazione a forma del viso, colorito e altri dettagli personali. Al giorno d’oggi per avere un taglio equilibrato e su misura è importante scegliere quella più adatta al momento della giornata, per l’occasione o l’ambiente che si frequenta. Il taglio influenza l’intero aspetto, lo stile personale che passa anche dal guardaroba e dal trucco.

Le acconciature quotidiane femminili seguono anche altre regole dettate dalla praticità o dal poco tempo a disposizione per pettinarsi prima di uscire di casa la mattina. Per esempio i capelli grassi vanno sistemati piuttosto corti ed adeguatamente pettinati. Quelli fini e morbidi stanno bene pettinati con uno chignon mentre quelli grossi e lisci sopportano facilmente tutti i trattamenti. I capelli troppo crespi e scuri o rossi vanno pettinati e tirati senza essere arricciati, viceversa quelli biondi si possono anche ondulare, creando dei simpatici riflessi di luce.

Acconciature femminili e identità

Tutte le donne conoscono l’importanza di essere ben pettinate e avere splendidi capelli. Secondo una ricerca le donne nel corso della vita spendono oltre 50 mila dollari tra parrucchiere e prodotti per capelli. Avere un buon taglio in realtà è un aspetto della femminilità che va ben oltre l’estetica e la bellezza. Fa parte della definizione della propria personalità e identità e nella donna ha origini lontane tra storia, filosofia e religione. Nella Bibbia si parla di capelli abbondanti che danno gloria.

Sentirsi belle può cambiare la giornata e fare riuscire meglio nella vita. Perchè le acconciature sono così importanti?

  • Bellezza intesa come fascino personale naturale e simbolo di femminilità. Il viso è la parte più importante del corpo femminile e un buon taglio mette in luce occhi e sguardo
  • Stile colore e taglio seguono la forma del viso e con un buon abito possono fare molta impressione sulle persone che incontriamo
  • Autostima cresce sentendosi belle. Una pettinatura giusta può aiutare ad avere più fiducia nelle propria possibilità, farci sentire più libere, intelligenti e capaci
  • Professionalità sul lavoro o nello sudio. Sul lavoro o un esame universitario serve essere preparati ma l’impressione vuole la sua parte e tutto parte dalla testa.

Come fare nuove pettinature?

Accessori per i capelli. Spesso trascurati in realtà si rivelano fondamentali per creare le stesse pettinature e regalare un tocco di stile in più. Esistono pettinini, fascia per capelli, spille e fermagli di ogni tipo per abbellire le chiome e definire pettinature semplici alla portata di tutti. L’effetto può essere romantico, raffinato, sbarazzino a seconda della lunghezza e del tipo di capello.

Capelli posticci possono essere usati come toupets lunghi e corti da fissare sulla testa, trecce e treccine, chignon, frange, code di cavallo come extension per creare effetti più ricercati. Lo stesso con la parrucca che copre totalmente la capigliatura per arricchire acconciature, infoltire la chioma e qualsiasi taglio di capello. Ne esistono di splendida fattura, create con capelli veri e di alta qualità per ogni esigenza e tipo di acconciatura desiderata. Potrebbe diventare un’alternativa utile e di sicuro effetto per chiunque ha voglia di cambiare stile in poco tempo.

Nello scegliere un’acconciatura conta l’estetica ma anche la praticità e la salute. Da giovani non ci si pensa, ma con il passare del tempo i capelli possono diventare più sottili anche a causa di tinture, tiramenti e altri trattamenti del parrucchiere. Se le acconciature lunghe sofisticate sono difficili da gestire, i capelli corti sono sicuramente più facili da curare se sono sciupati e mancano di vitalità. Ma questo è solo un motivo per darci un taglio.

Capelli lunghi medi o corti?

Quando la voglia di cambiare qualcosa nella vita diventa una priorità, comunque è meglio seguirla fino in fondo. Il cambiamento che deve fare il parrucchiere può sembrare più o mneo spaventoso ma può anche avere molti aspetti positivi dato che la lunghezza dei capelli non è poi così importante, è come si indossano che fa la differenza. Alle varie texture e linee contrastanti si aggiungono le tecniche per sfumare il colore e renderlo più o meno naturale. La forma del viso detta legge insieme all’età della donna. Il consiglio è di puntare comunque sui tagli di moda, l’età non sembra essere così importante, l’atteggiamento della persona detta legge.

Per pettinarsi l’importante è avere sotto mano pettine, spazzola, fermagli, elastici e mollettoni. Cere fissanti, lacca e shampoo secco aiutano a tenere i capelli mentre la piastra e il ferro sono un aiuto in più. Definire a grandi linee quale pettinatura preferire e provare davanti allo specchio le possibili variazioni. Si parte da un’idea di massima che poi viene adattata al proprio viso e alle esigenze. Ci vuole un poco di manualità ma a volte basta anche un semplice fermaglio elegante per ‘vestire’ i capelli per la serata.

Lo chignon è femminile, classico e semplice da fare. Coda alta, bassa, laterale e treccia in tutte le sue possibili variazioni per capelli lisci e mossi. Con la riga di lato o in mezzo, dipende dal viso. L’importante è ordinare e sistemare il taglio secondo una linea. E poi dare spazio alla creatività in forme e fantasie diverse. Basta dare un’occhiata alle ultime tendenze nella moda per rendersi conto che un taglio corto o medio può donare luminosità ad uno sguardo, nascondere imperfezioni ed esaltare la propria personalità. Ma le donne con i capelli corti stanno bene? Anche senza essere modelle famose, acconciature con tagli da maschietto, a caschetto e pettinature scalate e asimmetriche fanno guadagnare in femminilità e seduzione

Capelli corti donne stanno bene?

Come cambiano i tagli con l’età? Sopra i 40 anni la parola d’ordine è praticità e morbidezza. Si predilige il taglio sopra le spalle capace di creare effetti di movimento e un styling voluminoso. Oltre i 50 anni è lo stile bob il preferito, classico o nelle diverse varianti. Acconciature corte leggermente irregolari e scalate assicurano volume. Importante è conoscere la struttura del capello e definire quanto ognuno e disposto ad investire per la manutenzione. Dipende dalla crescita e dal tipo di acconciatura, in genere i capelli vanno tagliati ogni 4-6 settimane se si vuole mantenere uno stile definito.

Come tagliare capelli corti? Celebrità del mondo dello spettacolo sfoggiano tagli corti e pettinature seducenti. Prima di scegliere questo genere di acconciature femminili è bene osservare le gallerie di fotografie dedicate alla moda del momento. Il pixie cut è solo un esempio di come un caschetto cortissimo può essere femminile e dare un tocco di classe in più. Oppure c’è lo stile choppy bob e le sue varianti. I taglio corto si adatta a qualsiasi tipologia di viso tenendo ben presente che ogni volto è unico per proporzioni e forma, esistono indicazioni di massima da valutare. L’altezza e la struttura complessiva del corpo insieme al collo sono variabili da valutare insieme alla personalità. Capelli lisci e sottili, grossi e ricci, con permanente e meches poco importa.

Chi ha un volto rotondo ha tutto da guadagnare. Bob corto stratificato, asimmetrico, più lungo dietro che ricade in avanti o si chiude sotto il mento è da valutare. Le preferenze sono per un taglio corto sui lati con la parte superiore che spinge verso l’alto, in avanti con o senza frangia. Il bob lungo è il giusto compromesso. Un viso allungato richiama un tipo di acconciatura che spazia verso l’esterno, si tratta di portare volume ai lati del viso per ‘riempire’. Lo stesso vale per il taglio sopra le spalle ideale accompagnato da un mosso naturale. E la frangia? Se copre la fronte rende la faccia più corta e più ampia. Con il collo lungo e un corpo alto e bilanciato la soluzione più azzeccata è il taglio pixie (non per capelli lisci e sottili). Il vantaggio immediato è che richiede poca manutenzione.

Colorazioni acconciature femminili

Le tinte per capelli permanenti o temporanee sono utilizzati sia da donne che uomini che vogliono cambiare colore o coprire i capelli bianchi. In maggioranza le utilizzano comunque circa il 60% delle donne con una preferenza che negli ultimi anni si rivolge ai prodotti naturali come l’hennè. Viceversa la colorazione dei capelli è comunque un processo aggressivo che non andrebbe ripetuto oltre le 4 volte in un anno.

Quali colore scegliere? Scegliere la giusta tonalità non è semplice, dipende dalla carnagione. Capelli corti biondi declinato nella tonalità grigio argento sono di tendenza. In generale i capelli grigi e bianchi piacciono. Per un taglio super corto si può osare con il colore biondo platino. In questo caso il problema è la manutenzione e la cura per la ricrescita. Effetti balayage possono essere usati per creare riflessi naturali efficaci in particolare sul biondo cenere e castano. Senza dimenticare che i colpi di luce possono aggiungere movimento al viso. Grande è la varietà di toni disponibili: marroni, biondi e rossi vengono adattati al proprio colore naturale in un gioco alla ricerca del contrasto di toni chiari e scuri.

Il make up con un taglio corto diventa fondamentale, perchè necessita di maggiore cura e serve la capacità di bilanciare i contrasti. Regolare le proposizioni e giocare sulle forme del viso in primo piano. Per fare un buon lavoro bastano pochi accorgimenti, il consiglio è di non esagerare con il trucco mai. Ovviamente quando si tratta di truccarsi dipende dal gusto e dallo stile della persona, da cosa indossa e dall’età. Un trucco audace può dare una marcia in più se ben calibrato. Attenzione alla pelle del viso. Rendere uniforme e opaca la carnagione è fondamentale. Linee pulite per gli occhi e tanto colore per le labbra.

Trecce nei capelli

Nate tra il popolo egiziano nel 3100 ac circa, queste particolari acconciature femminili si sono diffuse in Africa diventando anche un segno di appartenenza a una tribù. L’uso delle trecce ha avuto sviluppi e stili in epoche diverse: in Grecia (treccia ad aureola), tra i nativi americani (modello Pocahontas), in Europa (corona a treccia), Cina (treccia a scala) e nei Caraibi (cornrows or braids tipico dei popoli afroamericani). Ancora oggi le trecce nei capelli sono un tipo di acconciature femminili pratiche, senza limiti d’età e tutte da personalizzare.

Le acconciature con le trecce si adattano a ogni circostanza e in qualsiasi stagione dell’anno. L’importante è aver voglia di sperimentare per creare un look femminile dal fascino particolare. Un tocco di romanticismo, innocente oppure aggressivo. Le varianti delle trecce nei capelli sono infinite pronte ad adattarsi a ogni tipo di capello e stile ricercato. Dalle più semplici a quelle più complicate, per capelli lunghi, medi e anche corti esistono trucchi ed espedienti da provare. Treccia alla francese, grosse, mono laterale, alta o bassa, morbida, spettinata, mini treccine, e molto altre da personalizzare a seconda dell’occasione.

L’arte dell’intreccio si acquisisce con l’esperienza. Per fare queste acconciature femminili la manualità è fondamentale: osservare, provare e riprovare seguendo le indicazioni, senza avere fretta. Esistono vari trucchi che ne facilitano l’esecuzione, ma ci sono anche modelli perfetti per la sposa. Raccolte a chignon, arricchite con fiori e decorazioni, naturali, morbide ne esistono di molte varianti per ogni occasione. Vi sembra tutto molto complicato? Allora è meglio farsele fare dal parrucchiere.

Dove farsi fare le trecce

A New York ci ha pensato il famoso parrucchiere stilista John Barrett che ha aperto un salon di bellezza dove in 20 minuti a partire dalla cifra di 50 dollari è possibile scegliere il modello di trecce capelli e avere un trattamento completo per realizzarla grazie alla collaborazione di esperti nel settore. Un servizio impeccabile con consulenze e consigli che vanno al di là della semplice treccia: colore, trattamenti capelli e tagli di stile in linea con il proprio viso. Unico inconveniente è la lista d’attesa, troppo lunga per chi ha bisogno di un trattamento dell’ultima ora o anche per chi ha pochi giorni a disposizione.

Più conveniente è affidarsi al Braidbar, un negozio alla portata di tutti, specializzato in acconciature veloci e in trecce particolari ispirati alle celebrità. Una formula vincente che a Londra ha avuto un successo notevole soprattutto tra le ragazzine pronte a sbizzarrirsi con trecce fantasiose e lustrini. Nelle mani di esperti bastano 10-30 euro e 10-15 minuti, con la possibilità di aggiungere anelli, ciondoli, glitter e anche di colorare la parte interessata. E non solo, chiunque può inviare la fotografia della propria acconciatura a treccia per vincere ogni settimana uno sconto esclusivo sul proprio trattamento.

Extension di capelli veri e finti

Per cambiare taglio e acconciatura nel mondo della moda tutto è concesso anche applicare capelli posticci veri o finti sintetici. Le extension di capelli sono ciocche naturali o sintetiche di vari formati e colori diversi, pronte per essere fissate alla propria chioma. Il trucco c’è ma non si vede. Bastano pochi minuti e il sogno di avere una capigliatura più lunga e folta diventa realtà. Niente di doloroso. Assicurano una trasformazione estetica ideale per capelli sottili e di media lunghezza, più limitata per quelli molto corti. Ma perchè tutto risulti davvero efficace da un punto di vista estetico, l’importante è abbinare colore e consistenza delle estensioni il più possibili simili ai propri naturali.

Da preferire sono le extension semi permanenti create con capelli naturali, sono più versatili anche se più costose. Durante le operazioni di asciugatura e stiramento si possono ottenere maggiori effetti di styling rispetto al sintetico che non sopporta il riscaldamento. La mano dell’esperto fa la differenza soprattutto se si punta sulla qualità e durata. In questo caso le extension con cheratina assicurano un risultato eccellente. Da evitare sono le ciocche troppo pesanti che rischiano di spezzare e comunque danneggiare i propri capelli, l’utilizzo di materiali scadenti e il prolungamento del trattamento. Meglio alternare periodi con e senza estensioni per non indebolire inutilmente i propri capelli.

Applicazione extension e durata

La durata delle extension dipende dalle tecniche di fissaggio, dalla crescita dei propri capelli e dalla cura quotidiana dedicata al mantenimento. Portare le extension semi permanenti necessita di attenzioni mirate a ottenere la migliore resa, al naturale. La durata massima delle semi permanenti tipo quelle a base di cheratina è di 8 mesi. Dal parrucchiere quelle a cheratina sono le più costose, in media si parte dalle 250 euro ma il risultato è assicurato. I costi sono notevolmente ridotti se si decide per il fai da te. Chi vuole spendere poco può acquistare delle semplici clip di ciocche da applicare anche solo per una serata, il costo varia dai 3 ai 7 euro per ogni pezzo.

Per applicare le extension i metodi sono vari, alcuni necessitano di esperienza, altri sono più semplici e immediati. Il consiglio per chi adotta le semi-permanenti è di rivolgere a specialisti per l’applicazione e rimozione ma anche per valutare se il capello è adatto a sopportare il trattamento. Inoltre chi lavora nel settore conosce le tecniche più avanzate per creare extension a regola d’arte senza alcun pericolo di danneggiare i capelli.

  • A cheratina o colla. Le ciocche si posizionano alla radice delle proprie precedentemente divise e grazie a una fonte di calore si uniscono. La tenuta è assicurata ma bisogna fare attenzione alla rimozione.
  • Con anello. Sono micro anelli posizionati nei capelli veri in modo da lasciare un poco di spazio per inserire una nuova porzione di ciuffi.
  • Cucite. Si preparano i capelli naturali con tante treccine su cui verranno poi cucite strisce di quelli nuovi.
  • Biadesive. Sono porzioni di capelli con all’estremità una fascetta adesiva pronta per essere posizionata
  • A clip metalliche. Di facile applicazione e rimozione sono la soluzione migliore per il fai da te

Tutorial di acconciature femminili

Se con i nostri consigli non siete ancora convinti di quale pettinatura o taglio fare, su YouTube ci sono semplici tutorial video che in pochi semplici passi illustrano come fare acconciature con la banana, chignon, onde e trecce. Basta seguire passo passo le semplici istruzioni e anche senza andare dal parrucchiere è possibile dare forma al proprio taglio in modo molto accurato e professionale risparmiando tempo e denaro.

Acconciature capelli decorative

Se poi cercate una ispirazione artistica per i vostri tagli di capelli non rimane che rivolgersi a Ryoji Imaizumi, il parrucchiere, o meglio, hairstylist più seguito su Instagram. Ci sono circa 152 mila seguaci pronti ad ammirare acconciature capelli che ha saputo creare per esaltare la bellezza della donna. Forse un poco estrose, ma sicuramente d’impatto. Perfette per il mondo dell’arte e della moda. Se una bella acconciatura può valorizzare la propria immagine, qui siamo oltre. Non si tratta certo di tagli per andare a scuola o a lavorare in ufficio.

Ryoji Imaizumi ha iniziato a lavorare come semplice hairstylist nel 1994 a New York. Dopo qualche anno è riuscito ad entrare nel mondo della moda. Protagonista di riviste patinate di alto livello e campagne pubblicitarie, è diventato un nome riconosciuto nello spettacolo. Tra i suoi clienti più affezionati compaiono artisti del calibro di Madonna. La sua evoluzione artistica non si è fermata all’acconciatura stravagante. Nel 2002 cambia registro e decide di seguire in tutto e per tutto il suo genio creativo adottando un linguaggio più spettacolare che lo rende riconoscibile nel mondo per le sue acconciature capelli.

Oggi crea delle vere e proprie opere d’arte che fanno della mostra sulle teste delle modelle. Inventa parrucche che vanno a ruba. La sua produzione si aggira tra le 40 alle 60 parrucche l’anno per cifre da capogiro. L’Asia rimane la sua patria d’elezione, il Paese in cui lavora di più. Tokio la sua terra d’origine e d’elezione. L’ispirazione dei tagli di capelli di Ryoji Imaizumi arriva da oggetti insoliti che fanno sorridere. Chi avrebbe mai pensato che caramelle, giochi di plastica e persino le mitiche barbie potessero comparire tra le chiome? Il genio dell’artista arriva anche a questo. Idee bizzarre per acconciature capelli che hanno conquistato un vasto pubblico.

Taglio di capelli o opera d’arte?

Il segreto dei tagli di Ryoji Imaizumr è seguire l’istinto, lasciarsi guidare dalla creatività… senza limiti. Dice di essere sempre alla ricerca di materiali inediti da adattare alle chiome delle sue modelle. E sorprendere, finire in prima pagina e guadagnare un sacco di soldi. Anche gli oggetti da riciclo vanno bene per le sue creazioni, se sono particolari e stuzzicano il suo gusto estetico. Pinze di acciaio, adesivi da applicare ovunque e strisce di plastica colorata si rivelano ideali per le acconciature capelli. Persino tubetti di dentifricio, bombolette spray e ciò che gli capita sotto mano. Tutto è concesso al suo genio.

E’ divertente vedere Ryoji Imaizumr all’opera. Le sue mani lavorano con una maestria e sicurezza notevoli. Anche con le forbici è in grado di creare tagli insoliti studiati per valorizzare il viso della modella come un vero artista del pennello. Instagram è la sua galleria e i suoi video hanno la capacità di comunicare al pubblico e di sorprendere. Materiali stravaganti e modelle felici di comparire, molte diventate famose grazie a lui, fanno bella mostra di sè. Lui spesso appare come cowboy con tanto di cappello e cinturone. In mano stringe l’asciugacapelli come fosse una pistola. Un atteggiamento di sfida… a cosa? Magari alla creatività e ai luoghi comuni della società. Che una volta, quelli come lui, chiamava semplicemente “parrucchieri”.