abitanti stranieri

Secondo l’ultimo Censimento generale della popolazione in Italia c’è un netto incremento degli stranieri mentre gli italiani diminuiscono in Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia e nel Mezzogiorno.

I dati Istat sull’andamento demografico italiano parlano chiaro, la popolazione residente è in aumento complessivo del 4,3% solo grazie all’apporto degli stranieri che sono circa 4 milioni su un totale di 59 milioni, con un maggior numero di donne rispetto agli uomini, il 53,3%. Nella classifica delle regioni più popolose troviamo la Lombardia con 9.704.151 residenti mentre è la Valle d’Aosta ad aggiudicarsi il primato per il minor numero di abitanti, 126.806. In dieci anni gli stranieri in Italia sono triplicati e vivono prevalentemente al nord: un quarto del totale in Lombardia e un altro quarto circa tra Veneto e Emilia-Romagna.

In compenso gli italiani sono diminuiti, ci sono 250.000 cittadini italiani in meno rispetto al 2002, mentre sono aumentati gli anziani che sono il 20,8% della popolazione rispetto al 18,7%. Gli over 85 sono il 2,8% ma ci sono anche 15.080 ultracentenari, quasi tutte donne che hanno anhce la meglio in generale nella popolazione: in Italia ci sono 93,7 maschi ogni 100 femmine.