Ragazza con abbigliamento usato vintage

La vendita di abbigliamento usato vintage è in piena espansione anche in Italia. Donne e uomini vogliono risparmiare e distinguersi con una moda senza tempo oltre un mercato omologato e senza fantasia

Dai capi firmati di prima scelta agli abiti stile anni ’80, nell’abbigliamento usato vintage di qualità tutto è concesso. In Italia esistono negozi e boutique che recuperano abiti smessi da stilisti famosi e personaggi alla moda ancora in buonissimo stato, che rimessi in circolazione a metà prezzo consentono guadagni notevoli. Poi ci sono i mercatini dell’usato a scadenza periodica dove l’affare è a portata di mano, o con un poco di pazienza, bisogna cercarlo.

Cercano nei mercatini di abbigliamento usato persone di ogni estrazione sociale ed economica che amano perdersi tra le bancarelle per definire il proprio stile personale miscelando il nuovo con abiti vissuti che trasmettono un fascino particolare. Chi non ha tempo di dedicarsi alla pratica di selezionare gli abiti presso mercatini e grandi distributori può trovare negozietti e boutique vintage con merce scelta di prima qualità. L’accessorio, insieme a qualità delle stoffe, cuciture e periodo di creazione, entrano a far parte di una narrazione. Vuoi mettere indossare un pezzo ‘vissuto’ stile anni ’90 piuttosto che un banale e dozzinale capo di qualche catena di abbigliamento?

Mercatini dell’usato per fare affari

I mercatini dell’usato piacciono sempre di più: evocano lo scambio, il ritrovo, la condivisione. Ecco perchè vanno tanto di moda, a partire dall’abbigliamento per arrivare agli accessori di oggettistica e antiquariato. La curiosità che si respira nell’aria porta molte persone provenienti da tutto il mondo a ritrovarsi periodicamente per comprare e scambiarsi merce di ogni tipo, oggetti vintage e antichità ricercate. Un fenomeno che riguarda da vicino il settore dell’abbigliamento dove crescono le persone che si affidano all’usato per l’acquisto di vestiti anni 50, borsette, cappotti, e molto altro anche e soprattutto di lusso.

Ma dove fare i migliori acquisti? Ovviamente ci si può rivolgere ai negozi di usato online sia per i vestiti che per i gioielli. Altrimenti ogni grande città ha un proprio mercato dedicato all’antiquariato e agli abiti usati. Ultimamente sono nati mercati di scambio merce dedicati proprio all’abbigliamento vintage. A Milano il Mercato dell’Antiquariato sul Naviglio Grande (ultima domenica di ogni mese) è un appuntamento da non mancare, mentre a Roma i mercatini rionali sono i più gettonati.

Napoli rimane la roccaforte a livello nazionale del mercato dell’abbigliamento usato vintage con il mercato di Resina nel centro storico di Ercolano. Qui tra negozi improbabili si trova di tutto: abiti, scarpe e accessori di qualità e firme di alta moda che hanno come clienti abituali personaggi del teatro, cinema e televisione. Insomma un vero paradiso per gli amanti del genere.

Abbigliamento usato di moda

Secondo l’Annual Global Luxury Study di Bain & Company sono gli stessi grandi marchi della moda a guidare il trend che predilige i capi vintage venduti online e tramite negozi di seconda mano di qualità garantita. Dall’altra parte ci sono gli ‘alternativi’ alla ricerca di un affare e soprattutto di un capo particolare nei mercatini dell’usato dove trovare il giusto abbinamento di stile gratifica anche il portafoglio.

Sia che si tratti di moda o antiquariato, si tratta di annotarsi gli appuntamenti più importanti con i mercatini dell’usato che ogni città custodisce gelosamente e intanto dare un’occhiata ai molti siti online diventati specialisti nel settore del vintage per cercare notizie, novità e punti vendita per ed essere informati su cosa vendere e decidere eventualmente di affidare tutto ciò che non si usa più a chi li gestisce.

Abbigliamento vintage online

Mentre in Italia il fenomeno avanza, in America la raccolta benefica di oggetti di seconda mano arriva al Museo d’arte contemporanea di New York. Secondo Martha Rosler ogni oggetto possiede una storia, dalla creazione fino all’ultimo gradino, quando viene scambiato o buttato. Il vero valore è questo. Il significato di ‘usato’ in questo modo si trasforma da modalità di risparmio a stile di vita in cui diventa importante anche trattare sul prezzo, come in un vero ‘garage sale’.

Qui di seguito abbiamo raccolto alcuni servizi che vendono direttamente online di capi e oggetti di seconda mano che non hanno ancora perso il loro fascino, anzi più passa il tempo e più acquistano in bellezza e non solo. Prezzi bassi e scontati accessibili direttamente online con la possibilità di visionare ed acquistare abbigliamento, accessori e oggettistica con vendita di capi di abbigliamento e accessori suddivisi per annata. Possibilità di visione della collezione sin nei particolari con acquisti sicuri per crearsi uno stile personale con indumenti vintage degli anni passati.

Angelo La mecca del vintage, così si fa chiamare questo negozio tra i più forniti d’Europa. Vendita e noleggio abbigliamento e accessori usato. Collezione di oltre 50.000 capi usati per servizi fotografici, stilisti e noleggio

VintageCouture Abbigliamento anni 60-70 e capi d’alta moda usati. Si possono trovare pezzi rari e beni di lusso autentici tra borse, gioielli d’autore e accessori di moda di diverso tipo e epoche

HumanaVintage Vasto assortimento di capi vintage originali per uomo e donna e anche di seconda mano. Gli utili delle vendite vengono devoluti in parte a progetti benefici

DaWanda Un sito che vende articoli passati ma ancora di moda a prezzi scontati: spille, occhiali, bottoni, collane, braccialetti, orecchini a clip, gonne e tante offerte da trovare online

Rosegal Un negozio online che offre abiti, anelli, orologi, borse e molto altro tutto in stile vintage. Nuovi arrivi e offerte da seguire direttamente sul sito in inglese

AmericanVintage Dedicato a chi desidera acquistare prodotti di qualità secondo modelli essenziali, novità e più venduti per donna e uomo. Un’intera sezione è dedicata alle proposte outlet per uomo e donna con immagini dei modelli e prezzi scontati

Pifebo Vintage shop specializzato in occhiali e accessori anche firmati. Novità del mercato e le condizioni per l’acquisto di abbigliamento maschile e femminile

Provenienza abbigliamento usato

Ma da dove proviene l’abbigliamento usato che vediamo esposto in negozi e bancarelle? In tutto il mondo esistono centri per la raccolta, riciclo e riutilizzo di vestiti. Aziende specializzate si occupano di ricevere queste merci che arrivano da Stati Uniti e Germania in container e grossi sacchi pronti per essere smistate secondo parametri di scelta definiti e igienizzate. Cemortex acquista abbigliamento usato di seconda e terza scelta a livello europeo (Germania, Francia e Inghilterra) per poi reintrodurli sul mercato in Italia e in Africa.

Sicuro punto di riferimento per i grossisti e per chi si occupa di mercati è la Italian Textile Recycling specializzata nella raccolta di abbigliamento usato in alcune città italiane e nei principali Paesi europei attraverso appositi cassonetti. Come viene selezionato l’abbigliamento usato? I capi di prima scelta hanno colori più vivaci, nessuna imperfezione e sono di tendenza con modelli ricercati (alcuni anche firmati). Vengono subito distinti e rivenduti come abbigliamento vintage presso operatori del settore.

La seconda scelta riguarda indumenti più classici che hanno subito più lavaggi prima di essere gettati, quindi colori meno accesi e qualche difetto poco percettibile insieme a segni di logoramento. Possono comunque rientrare nel mercato a prezzi dimezzati. La rimessa in circolazione dell’abbigliamento usato avviene attraverso la vendita organizzata a peso. Il rimanente delle prime e seconde scelte viene indirizzato e rivenduto nei Paesi di Africa, Medio Oriente e est Europa, insieme agli indumenti raccolti da enti ed associazioni benefiche come Humana, Caritas e altre cooperative sociali.