I soldi non rendono felici se spesi male

TENDENZE | ECONOMIA      PREC. | SUCC.

Avere tanti soldi non rende felici, questo è chiaro: il vero problema non è quanti se ne hanno, ma come si spendono.

Soldi e felicitàTra crisi economica, crolli in borsa, mancanza di lavoro e altri problemi si diventa tutti un pò più poveri e non a caso arriva proprio dall'America un tentativo per cambiare mentalità: i soldi non ti rendono felice? Indipendentemente da quanti ne hai, probabilmente li spendi male.

E' un periodo in cui studiosi, psicologi, ricercatori e intellettuali d'America - ex regno del consumismo sfrenato e della ostinata ricerca della ricchezza - si stanno dedicando ad un nuovo gioco: dare un senso alla povertà. Ha qualche mese ma è attuale l'articolo sul "Journal of Consumer Psychology" di tre psicologi (Elizabeth Dunn, Daniel Gilbert, e Timothy Wilson) dal titolo "Se i soldi non ti rendono felice, probabilmente li spendi male.'

Un pò come dire 'non ti preoccupare se hai poco denaro, la gente ricca non sa nulla di felicità'. In pratica i principali suggerimenti dati ai consumatori per la loro spesa sono questi: compra esperienze invece di cose; aiuta gli altri invece di te stesso; compra tanti piccoli piaceri, invece di pochi grandi; compra meno assicurazioni; paga adesso e consuma più tardi; pensa a quello che non stai pensando.

Tutto si riassume in un semplice concetto: la 'Gioia del meno'. Privarsi del superfluo non costa niente e fa stare bene. Si tratta di imparare a sbattersene dell'ennesimo nuovo paio di scarpe per impiegare il proprio tempo, al posto di passare i pomeriggi al centro commerciale, ad aiutare le persone in difficoltà o gli anziani, oppure a discutere con le persone della loro comunità di progetti per migliorare le cose lavorando insieme.

Di cose da fare ce n'è un'infinità: dagli asili, al lavoro, all'educazione alla cultura a tutto il resto. Strano che ce lo dicano proprio gli americani inventori del consumismo che da oggi, al posto di sbavare per un nuovo iPhone o pensare a come fare entrare nell'auto un televisore gigante, si possa imparare ad essere un pò meno consumatori e un pò più cittadini...

Vedi: La gioia del meno

CHI SIAMO - CONTATTACI - ©1999-2014 BINTMUSIC Sas - Tutti i diritti sono riservati